“L’ha la vòja de sùmàr”

0
1182
Rimini Sparita

Pubblicato la prima volta il 20 Marzo 2018 @ 00:00

“Cosa ci hanno lasciato” di Grazia Nardi
Vocabolario domestico: “L’ha la vòja de sùmàr”

La “voglia del somaro” era ed è un’espressione che definisce, nell’uomo, un pene di dimensioni notevolmente superiori ad una “norma”, paragonabile, appunto, al somaro notoriamente iperdotato. Riporto questo “modo di dire” perché quando eravamo bambini sentivamo tale commento da parte degli adulti, quando si riferivano al soggetto “portatore” ma non ne capivamo il significato.. si poteva pensare che avesse una macchia a forma di somaro dato che allora col termine “voglia” si indicava il “segno” che, si diceva, la donna gravida trasmetteva al figlio, quando non riusciva a soddisfare una voglia ma certo era difficile pensare ad una siffatta voglia e del resto ci insospettiva il fatto che quel commento, in nostra presenza, venisse sussurato ed accompagnato da risatine o strizzate d’occhio a mo’ d’intesa.

Ma si sa che col termine “voglia” s’intendeva quella imperfezione (macchia) della pelle che poteva apparire, fin dalla nascita, su qualunque parte del corpo con effetti anche molto sgradevoli quando si manifestava sul volto. Le più diffuse, quella di fragola, di caffelatte e, se scura con un peluzzo, quella di porchetta. Voci di popolo facevano risalire il fenomeno alla voglia insoddisfatta della donna incinta che poteva causare la formazione della voglia, nel bambino, nel punto in cui si fosse toccata.. per cui quando la gestante se ne usciva con “ho voglia di…” non potendola soddisfare, partiva il coro di “tòcte e’ cul, tòcte e’ cul”…. Ma si trattava sicuramente di un’ingenuità popolare chè .. mariti pronti, di notte, a rimediare fragole o sottaceti, alla moglie vogliosa.. si vedevano solo nei film americani.. allora più che “voglie” c’era la fame… e dio grazia saziare lo stomaco: fosse stata vera la motivazione tramandata, saremmo nati tutti col corpo a chiazze.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *