“L’è imbéscarida nèta”

0
139
Rimini Sparita

Pubblicato la prima volta il 7 Giugno 2016 @ 00:00

“Cosa ci hanno lasciato” di Grazia Nardi
Vocabolario domestico: “L’è imbéscarida nèta”

Riferito a una donna, in genere da parte di un’altra, si voleva così sottolineare la particolare propensione alla relazione di precipua valenza sessuale. Insomma, donne a caccia di “avventure“, chiare nel loro intento, che manifestavano dimostrandosi sempre gentili ed ammicanti con gli uomini in grado di svolgere la loro “funzione” e che non perdevano occassione per mettersi in mostra, soprattutto fisicamente.

L’espressione era una variante molto riminese di altre tipo “l’è una poca seria”, per arrivare a quelle più colorite “l’è un scacchèr”, fino a “putanaza” o trujòun” a seconda dei contesti.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *