“Tfè pió schiv tè che tmèt è fazulèt…”

0
205

Pubblicato la prima volta il 29 Novembre 2017 @ 00:00

“Cosa ci hanno lasciato” di Grazia Nardi
Vocabolario domestico: “Tfè pió schiv tè che tmèt è fazulèt spòrc ad murghènt tlà bascòza!”

Oggi “dare cinque” significa congratularsi sbattendo il palmo della propria mano contro quella dell’altro. Babbo Attilio (classe 1914), marinaio che aveva 14 anni al primo imbarco, si dava “cinque” quando si soffiava il naso con la mano aperta premendo il pollice prima su una narice poi sull’altra, alternando le cinque dita… un’usanza nata sulla barca, comune a tutti i marinai, mantenuta saldamente anche in terra ferma. “Dai babbo, che schifo!” il mio commento di allora e lui: “Tfè pió schiv tè che tmèt è fazulèt spòrc ad murghènt tlà bascòza!”.

Naturalmente il mio ricordo di stasera non vuole essere un incitamento a continuare su quella strada e del resto oggi sono in uso i fazzolettini di carta usa e getta… ma quel modo di dire, che aveva un fondo di verità proprio sotto il profilo igienico, serve a mettere in evidenza come le apparenze non sempre rispondano alla sostanza ed anche una certa forma di ipocrisia che si nasconde dietro queste. Mi viene in mente il biasimo della mamma verso chi stendeva i panni a prendere aria senza mai lavarli o quello verso le donne che “l’is dà e’ russèt, la cipria ma quand li pasa al lasa na póza ad scalfégn..” per dire che fecevano ricorso ai cosmetici ma non al sapone per cui, al passaggio, lasciavano la scia di “selvatico”. E c’era un’altra espressione: “delichèd e zònz” ad indicare chi, appunto, curava l’aspetto esteriore ma non l’igiene o faceva osservazioni critiche sul disordine altrui quando aveva un’abitazione “clà pèr la cuncimaja”. E ancor oggi critica le – sempre più invadenti – trasmissioni televisive dedicate alla cucina, dove attricette, vallette e similari s’improvvisano cuoche, rigide come lombardoni, dita con unghie lunghe e smaltate che pizzicano qua e là.. ed capelli che svolazzano.. la Elsa: sóra e’ magnè sa chi prilùn, tvò che sia igiene?”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.