“Cosa ci hanno lasciato” di Grazia Nardi
Vocabolario domestico: “…te e cla putèna cla ta fiè!”

Trad. una maledizione che, a quel tempo, nei momenti di rabbia, non si risparmiava neanche ai bambini.. mitigata con un’espressione che (auto) colpevolizzava la mamma stessa, responsabile della nascita.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *