Il gran «nevone» del ’29

0
1588
La neve del 1929

Pubblicato la prima volta il 22 Novembre 2018 @ 08:48

La neve del 1929
La neve del 1929

Il nevone del ’29 a Rimini. Gira e rigira i ricordi privati e collettivi, ieri mattina, sono finiti subito lì. Anche gli Amarcord di chi non c’era, ma – si sa – Fellini ha regalato a tutti scampoli di storia municipale in technicolor.

Nel ’29 una neve così, alta quanto un portone di casa, roba da non uscire per giorni. Scuole chiuse, aria di festa. Il poeta Santarcangiolese Tonino Guerra, sceneggiatore dell’«Amarcord» felliniano, quell’aria, ieri, l’ha respirata ancora tutta da cima a fondo. «Arrivano le quattro stagioni. Anche da noi, finalmente, l’inverno con la neve. Un inverno festoso». Va riletta, in affrettata traduzione italiana, la poesia dialettale dello stesso guerra, inserita nella raccolta «I bu» che hanno pubblicato pure in Cina, e dedicata, appunto, alla neve: «Avere una casa calda, avere il cappotto col bavero tirato su che copra le orecchie, avere i guanti, avere le scarpe asciutte che non fanno passare l’acqua. Anche la neve è una festa».

Ma nessuno a Rimini chiude bottega per correre sul Covignano a vedere la neve che cade. Ci vanno i bambini che hanno con i poeti mille punti di contatto e di stupore. «Anche da noi, finalmente, un inverno con la neve…». Il senso di una città recuperata a ritmi normali di vita senza che sia l’estate, da sola, a dettare legge per tutto l’anno e il turismo altrui a condizionare l’esistenza di ciascuno di qui nel bene e nel male. La neve riporta tutti a casa, ripristina – con senso cinematografico – le regole del gioco stagionale, invita a sperare in un buon anno nuovo per la città avviato, per dirla col poeta, da un fenomeno antico e rassicurante, smarrito qui da molto tempo. Alla fine l’augurio di Guerra: «E che questa neve uccida tutti i microbi cattivi». Ognuno è libero di pensare a quello che vuole. Buona Befana.

Il Resto del Carlino

6 gennaio 1985

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.