Appena avvenuto il bombardamento del 24 corrente l’on. Facchinetti così telegrafava al S.E. l’onor. Salandra:

« S.E. Salandra Presidente Consiglio Ministri – Roma.

Tengo ad assicurarla che la aggressione fatta da questa inerme costa adriatica ha altamente rassicurato lo spirito pubblico. Rimini patriottica e marinara, pure attraverso ai pericoli dell’ora presente, guarda fidente e sicura al proprio avvenire.
Disponga comunque della modesta opera mia. »

L’on. Salandra rispondeva subito in questi termini:

« mi compiaccio vivamente di quanto Ella mi ha telegrafato sulle condizioni dello spirito pubblico della forte cittadinanza di Rimini.
Particolarmente La ringrazio dell’offerta che Ella fa dell’opera sua, e Le assicuro che non mancherò di tenerne ricordo qualora se ne presenti l’occasione».

Il Resto del Carlino
1 giugno 1915

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *