Home buona memoria

buona memoria

Grazia Nardi nasce e vive a Rimini dal 1951. Impegnata, per motivi professionali, in attività istituzionali improntate da formalità e/o impostazione politica, alle soglie della maturità, liberata da vincoli imposti perché “doveva scrivere in conto terzi”, ha pensato di cimentarsi nella narrazione personale, con un linguaggio finalmente essenziale, senza filtri o veline.
Da Foj de Borg a Rimini Sparita ha espresso ed esprime una riminesità popolana nella quale si ritrovano mondi trasversali, modi di dire che in realtà rappresentano modi di essere, di pensare e che offrono anche ai più giovani la chiave per comprendere il presente.
Ricordi, parole, personaggi colti con gli occhi di una bambina e riportati in vita nel mondo attuale.
Per questo “Buona Memoria”, oltre ad essere una dote che va alimentata, diventa così anche un auspicio rivolto a tutti i lettori di Rimini Sparita.

Siamo cresciuti con…

Oggi, almeno una tra le diverse scuole di pensiero ci porta a diffidare della pubblicità nella sua funzione di veicolo consumistico:  la crema che fa sparire la cellulite, lo yogurt dalle mille funzioni, i...

Lasagne a Ferragosto

Ancorchè oggi sia chiamata le festa di mezza estate, negli anni '50 il Ferragosto era considerata la data che, di fatto, chiudeva la stagione del sole. Questo, quando il clima non aveva i tratti tropicali...

Inno alla stufa

A differenza di quanto avveniva in periferia dove tutti erano poveri, i poveri di città si sentivano come i neri in uno stato governato dai bianchi. In via Cairoli, dove sono nata e vissuta...

Non sempre era meglio…

Casa, lavoro, lavoro, casa. Un’uscita straordinaria era rappresentata dalle visite ad amici e parenti ricoverati in ospedale che venivano omaggiati non con fiori o cioccolatini, fuori dalla portata per il costo ed oltretutto privi...

“Quando c’erano le altalene nel mare”

“Quando c’erano le altalene nel mare” potrebbe essere il titolo di un film sugli anni Sessanta: uno dei tanti, vero, ma più passa il tempo più spuntano ricordi dapprima dimenticati, prendono corpo ed anima particolari...

Arrivano i bagnanti!

Tanti anni fa la spiaggia, anzi la “marina”, era il microcosmo dove si sviluppano ed alimentavo le storie di un’umanità pronta a spiccare il salto verso il “progresso”. Perché, fenomeno di costume, un pataca...

Bazar Romagnolo

Il babbo amava vestirsi bene, era un bell’uomo ed aveva gusto nella scelta. Ricordo scarpe fatte su misura dal calzolaio, cappello di feltro, giacca in tweed, giubbotto di pelle. Tanto che, presa da un’infantile...

I ‘personaggi irripetibili’

RiminiSparita, lancia una nuova proposta: non un inno alla nostalgia, sentimento pur nobile e,  a volte, necessario. Perché a fermarsi alla nostalgia significa mettere un punto, quello di fine discorso, alla realtà. C’è invece...

Ah, adèss cu jè Fèisbùc…

Si, Facebook... sembrano passati anni luce dagli anni Cinquanta quando, invece, la corrente elettrica era arrivata da poco nelle case, illuminate, fino ad allora, con il lume a petrolio o l’acetilene, tanto che, per...

Articoli più consultati